Fran sul nuovo album

Postato il Aggiornato il

Album 6- Blog 1-Writing Session 2?

Ahhhhh… Salve. Sono seduto nel nostro studio guardando Steve inserire spine dentro le prese.

Stiamo per iniziare la seconda sessione di scrittura. La prima ha avuto successo. 9 canzoni nello stesso numero di giorni. Qualche canzone completa. Qualche canzone ha bisogno del testo e degli arrangiamenti. Qualcuna ha solo bisogno del testo. Tutto suona nuovo ed esaltante, con più spigoli, meno acustico, senza sacrificare la melodia.
Abbiamo anche un titolo per l’album! Non chiedetemelo 🙂

Alla fine dell’ultimo tour il nostro equipaggiamento è stato spedito indietro in UK, ma da qualche parte tra l’America e qui il mio Marshall combo (Amplificatore NdT) se n’è andato, così l’ho rimpiazzato con un VOX AC30 che ha aperto nuove strade a nuovi suoni e, più importante, inspirato una “canzone chiave” attorno alla quale molte altre gireranno. Inoltre ho iniziato a suonare una Fender Jazzmaster invece della mia telecaster. Anche questo ha aiutato molto. Ringhio più profondo.

Abbiamo fissato qualche show a Febbraio, che servono principalmente per forzarci a finire le canzoni e secondariamente per provarle di fronte ad un pubblico. Il processo di registrazione sarà breve. 2 settimane e lo metteremo da parte.

L’esperienza con Lovely Rita è stata cruciale nel farci realizzare quando possiamo lavorare velocemente. Molto del tempo dedicato alle registrazioni in passato è stato sprecato rigirando le canzoni.
L’ultimo paio di sessioni di registrazione di The Boy With No Name venivano da sessioni di scrittura, vuol dire che le canzoni erano pronte per essere registrate prima ancora di andare in studio (Selfish Jean, Battleships, Eyes Wide Open e One night sono arrivate così).
Saremmo entrati nella brutta abitudine di andare in studio con il sentore di alcune idee grandiose, ma senza canzoni finite. Questo non è male. E’ solo indulgente.

Perché così presto in studio? E’ semplice.
Il bambino Dougie/Kelly è atteso per Marzo. A Dougie serviranno un paio di mesi per scivolare nella paternità e così abbiamo pensato che avremmo provato a finire tutto prima che scomparisse. Se avessimo aspettato saremmo stati fuori dal gioco e lo slancio che ci ha dato il recente tour sarebbe si sarebbe dissolto. Quindi è stato in un certo senso necessario buttarci dentro il nuovo album. E sono contento che l’abbiamo fatto.

Quindi. Cercherò di tenervi al corrente delle cose appena succedono.

Fran.

(per la traduzione si ringrazia Eledh)

Annunci